Dire Sì

Per un trapianto ci vuole una donazione,
ma per una donazione ci vuole un sì.

Il sì è un messaggio di amore per la vita che viene affidato al tempo e poi raccolto da chi, grazie a quel dono, rinasce.
Ascolta le testimonianze di chi ha raccolto quel dono e ha scelto di dire sì.

Martina

Ciao a tutti, sono Martina, ho 39 anni. La mia storia è una storia da operatore sanitario, sono passata dal prendersi cura, ad avere bisogno di cure. Ho fatto un trapianto…

Renata

Buongiorno a tutti. Io sono Renata, ho 65 anni e sono una trapiantata di cuore. La mia storia è cominciata nel 2000, quando mi hanno diagnosticato una cardiomiopatia dilatativa…

Gino

Sono Gino. Sono un libero professionista, consulente del lavoro e ho 70 anni. Ho scoperto di essere ammalato di epatite B cronica all’età di 35 anni. Da allora, per una ventina…

Antonio

Mi chiamo Antonio, sono un bersagliere e nel 2008 sono stato colpito da una tremenda malattia che mi è costata il trapianto di fegato. È stato un periodo molto difficile quello…

Albino

Ciao, sono Albino e sono un medico. Ho avuto una malattia probabilmente fin dalla nascita, una malattia renale che poi nel tempo è peggiorata. A un certo punto della mia vita…

I racconti del Sì

Aiutaci a far germogliare la cultura del Sì:

Raccontaci perchè scegliere la donazione di Organi, Tessuti e Cellule e la rivoluzione di quel Sì.

simona

A te, anima buona, che hai scelto di donare i tuoi organi per beffare la morte scegliendo così la vita, che grazie alla tua generosità hai cambiato il destino di molte persone. Non so come ti chiamassi, non conoscevo il tuo volto o la tua voce. Grazie al tuo dono adesso fai parte della nostra famiglia, hai donato a mia mamma la speranza di vivere una vita migliore, vorrei che il mio grazie ti arrivasse fin lassù. Guardo sempre il cielo e ti penso con infinita ed eterna gratitudine. Simona

Salvatore

Sono volontario Aido dal 2008 e ho deciso di dire Si alla donazione degli organi , perché ho sempre pensato che dare il proprio consenso alla donazione post-mortem,rappresenta un atto d'amore verso chi non riesce a condurre una vita normale.Mi auguro che possa crescere sempre di piu' la sensibilità,sopratuttto tra i giovani,su questo importante tema.

Compila il form e scrivi il tuo racconto

Compila il form per ricevere il materiale cartaceo della campagna 5x1000

Indirizzo di spedizione