Ho incontrato A.I.D.O. subito dopo il trapianto, inizialmente non ero interessata al mondo del volontariato. Poi, tre anni fa, mi sono ritrovata in ospedale per una visita e ho visto la sala dedicata all’A.I.D.O. In quel momento ho sentito la necessità di entrare e di rendermi utile. La cultura della donazione è importante e cerco di diffonderla alla mia famiglia, ai miei amici e al lavoro. Ritengo sia fondamentale conoscere il mondo della donazione e poter partecipare alla cultura del dono, anche solo parlandone con i conoscenti e divulgando qualche evento. Se non ci fosse A.I.D.O. ci sarebbe una falla che riguarderebbe tutte le persone, non solo quelle con patologie.

Federica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila il form per ricevere il materiale cartaceo della campagna 5x1000

Indirizzo di spedizione